La più potente base di raffreddamento per portatili per proteggere il computer dal surriscaldamento

Se il tuo notebook incontra dei problemi di surriscaldamento, dai un’occhiata a queste fantastiche basi di raffreddamento.

Si verificano con il tuo portatile dei problemi di surriscaldamento? Non c’è nulla di peggio di un portatile che si blocca nel bel mezzo di un progetto importante o in piena sessione di gioco – soprattutto nel caso di temperature elevate che possono provocare danni permanenti al sistema se non si è provveduto ad adottare le necessarie cautele.

È possibile modificare un personal computer con diversi tipi di meccanismo da raffreddamento, ma raffreddare un portatile è uno scenario un po’ più complesso: per questo motivo, le aziende hanno introdotto dei sistemi di raffreddamento che consistono, essenzialmente, in ventole che raffreddano la base e la parte posteriore del portatile, consentendo di ridurre le temperature anche quando si è in viaggio. Potrebbe non essere la soluzione perfetta ma può effettivamente fare la differenza – inoltre molti modelli, naturalmente, sono dotati di luci a Led. Diamo uno sguardo alla migliore base di raffreddamento per portatile e in che modo può contribuire a risolvere il tuo problema!

La migliore

Base di raffreddamento Portable Chill Mat di Vanble (18$)

La base di raffreddamento di Vanble è semplice, estremamente portatile e dispone di varie opzioni di ventole, è dotata di configurazioni a due, tre e quattro ventole. L’alimentazione proviene da un collegamento USB (e la base include una porta USB supplementare), ci sono inoltre piedini regolabili per la regolamentazione dell’altezza corretta. In sostanza, trovi tutto quello che potresti richiedere ad una base di raffreddamento, da aggiungere che si tratta una delle basi più leggere di quelle quotate sull’elenco che ti consentono di sistemarla comodamente nella tua borsa da portatile.

Da rilevare che questo modello di Vanble è progettato per i portatili che vanno dai 15,6 ai 17 pollici, le cui dimensioni coprono una bella gamma ampia.

Il resto

Cooler per portatile di Meco (27$)

Se desideri orientarti direttamente verso una di quelle basi di raffreddamento più potenti sul mercato, puoi dare uno sguardo a questo modello di Meco fornito con un totale di 5 ventole ( con in aggiunta alcune luci Led naturalmente). Questa base in rete metallica include due porte USB integrate ed una manopola per accendere o spegnere la ventola e le luci e controllare la velocità delle ventole stesse. Inoltre dispone di una funzione per la regolazione in altezza in sei posizioni!.

Da notare che queste cinque ventole possono fornire un sostanzioso flusso d’aria ma ciò implica la cura a più componenti, si potrebbe dunque dare il caso che si preferisca non far funzionare sempre questo modello alla velocità massima. Questo modello è adatto ai portatili dai 14 ai 17 pollici.

Base di raffreddamento di Tree New Bee (22$)

Questa base elegante di Tree New Bee ha una struttura molto interessante ma sono soprattutto il peso leggero e le ventole a quadrante ad impressionarci. Ci sono funzioni utili come una doppia porta USB, una manopola per il controllo di velocità della ventola come pure le leve regolabili anti scivolamento per poter trovare la giusta angolazione.

Ciò premesso, un certo numero di utenti hanno sottolineato il fatto che proprio per il peso leggero, risulta difficoltoso, per questo tipo di base,  sostenere un portatile da 17 pollici con i piedini da supporto fuori, ciò implica che notebook più pesanti potrebbero essere condannati, con questo tipo di base, alla posizione in piano. La forma, per quanto interessante, può rendere più difficoltosa la sistemazione della base nella borsa da portatile.

Modello HV-F-2056 di Havit (20$)

Questa base di Havit è un po’ più semplice degli altri modelli top selezionati. È dotata di sole tre ventole, ad esempio il design è essenziale – e ciò ne sottolinea il lato minimalista – ma rende questo modello particolarmente portatile. Si inserisce in borsa comodamente o la si può sistemare in prossimità del tuo notebook, anche con poco spazio.

Le opzioni standard sono piuttosto limitate ma c’è la possibilità di regolazione su due altezze con in più, una porta USB aggiuntiva. Se il fatto di un numero ridotto di ventole è accettabile, questo modello economico potrebbe essere quello che avevi in mente. Questa base è adatta ai notebook che sono compresi tra 15,6 e 17 pollici, ma nuovamente, bisogna essere particolarmente prudenti in caso di portatili più pesanti.

Modello Notepal X3 di Cooler Master (33$)

Questa base di raffreddamento di Cooler Master è stata progettata specificatamente per il gaming. Il suo peso è leggermente superiore per fornire un supporto maggiore ai laptop da gioco più grandi, è dotata di una grossa ventola da 200 mm in grado di espellere rapidamente un flusso d’aria consistente – inoltre, chiaramente, è munita di luci Led blu che la mettono un po’ in risalto.

In particolare, la ventola frontale di cui è munito questo modello farà sì che anche le vostre mani ricevano una ventata di aria fresca, cioè tutto il meglio per riuscire a rimanere freschi ed asciutti, anche sotto pressione. È fornita di una funzione per la regolazione su due altezze per il supporto al laptop, e di un selettore di velocità della ventola, ma senza porta USB aggiuntiva. Questa base si adatta a laptop fino a una dimensione di 17 pollici.

Dispositivo di raffreddamento per Laptop LC05 di Opolar (26$)

Forse non vi interessa affatto il punto riguardante l’altezza del laptop o la sua angolazione e si desidera unicamente giocare quanto prima, al livello di altezza abituale (o se ne ha già uno standard e non si ha voglia di pasticciare con esso). In questo caso, date una occhiata al LC05 di Opolar che è un dispositivo di raffreddamento con ventola che si collega a lato del proprio portatile. Si tratta di un dissipatore di calore e dispone, come opzione aggiuntiva, di un pratico indicatore di temperatura per tenere sotto controllo il livello di riscaldamento in atto.

È concepito per laptop con prese d’aria sui lati o sulla parte posteriore, con particolare riferimento ai portatili da gioco più grandi. Non è consigliato per i portatili ultra sottili come ad esempio i Macbooks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *