Microsoft aggiungerà nuove edizioni di Windows 10 Home alla sua linea

Microsoft ha un piano per provare ad aumentare i clienti consumer dei PC Windows 10. Più aggiunte alla gamma Home e a Windows 10 ‘S Mode’ giocano un buon ruolo, dice un nuovo report.

Microsoft sta pensando di estendere il numero di edizioni Windows 10 offerte, secondo un report su Thurrott.com.

A partire dal 1 Aprile, Microsoft estenderà la sua attuale edizione Windows 10 Home in tre diverse varianti: Windows 10 Home, Windows 10 Home in S Mode e Windows 10 Home Advanced, dice Paul Thurrott, citando documenti interni di Microsoft che ha visto.

Thurrott dice che i primi PC di fascia alta che Home Advanced edition inizieranno ad uscire il 1 Maggio. Non è chiaro(almeno a me) se Home Advanced è giusto un nuovo nome per Windows 10 Home su PC più potenti e di fascia più alta – o se Home Advanced include qualche funzione di Windows non presente in Windows 10 Home.

(Aggiornamento: Sembra da questo post su Thurrott.com che Windows 10 Home Advanced stia a Windows 10 Home allo stesso modo in cui Windows 10 Pro per Workstations sta a Windows 10 Pro – qualcosa che funzionerà solo su hardware di fascia alta e potrebbe includere una o due funzioni nuove).

Questo report di Thurrott.com mostri una piccola apparizione di Windows 10 Home in S Mode, notata il 2 febbraio da Neowin.Net. Gli ufficiali di Microsoft non hanno detto pubblicamente che questa variante esista, ma Rich Woods di Neowin l’ha vista menzionare come parte delle domande del Windows 10 Redstone 4 Bug Bash. (Non è più nella lista delle domande, il 3 febbraio).

Ho notato recentemente in una colonna del Redmond Magazne che anche se Microsoft ha inizialmente posizionato Windows 10 S come un’edizione del sistema operativo, è in realtà sempre stata una “modalità” di Windows 10 Pro. Microsoft ha detto l’anno scorso che una variante in S Mode di Windows 10 Enterprise stia arrivando, e ci sono indizi che esista anche Windows 10 IoT in S Mode.

Ogni dispositivo con Windows 10 in S Mode è limitato ad utilizzare solo le app Universal Windows Platform. Microsoft ed i suoi partners OEM hanno offerto ai clienti un modo di “sbloccare” il loro PC – gratuitamente – perciò non sono soggetti a questa limitazione.

Thurrott.com sta riportando che Microsoft stia pianificando di permettere agli utenti Windows 10 Home di passare da S a Home gratuitamente. Microsoft ha detto che è intenzionata a chiedere a chiunque (tranne che agli studenti) $49 per passare da Windows 10 Pro in S Mode a Windows 10 Pro, a partire da Marzo.

Alcuni OEM che stanno preparando dispositivi ARM Windows 10 “Sempre connessi” stanno pensando di estendere il periodo per l’upgrade gratuito da S Mode. Microsoft non ha (ancora) detto quanto costerà passare da Windows 10 Enterprise in S Mode a Windows 10 Enterprise.

Perchè Microsoft sta aggiungendo più scelte alla sua gamma Windows 10? In parte, come fa notare Thurrott, la risposta riguarda il tentativo di incrementare la presenza di Windows in mercati non-premium(inclusa l’educazione).

Le aziende sono il più grosso mercato di Microsoft per PC Windows e lo sono da anni. Microsoft sta puntando a crescere la sua fetta di mercato consumer per Windows 10 con il suo “Creators” e le funzioni associate(Mixed Reality, 3D, inking, etc.). Ora sta provando ad accrescere la parte consumer della fascia business dal punto di vista dei guadagni. Ed un modo per farlo è addebitare gli OEM per più funzioni disponibili solo in edizioni più costose.

Il report di Thurrott include una serie di informazioni sui costi degli OEM/partner. Non è chiaro quanti di questi prezzi saranno passati ai clienti. Come ho notato quest’anno, Microsfot stava già pianificando di usare l’aggiunta del nuovo Windows 10 Pro per Workstations per incrementare la cifra addebitata agli OEM per le più alte versioni di Windows. E qualche OEM ha pianificato di passare questo incremento agli utenti, come avvisato lo scorso autunno.

Ho chiesto a Microsoft di vedere se le fonti ufficiali avrebero confermato i nuovi piani per la gamma Home edition. Nessuna risposta da tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *